Chi sono.


Mi chiamano semplicemente e affettuosamente Pat. Il mio nome è Patrizia Tentori.
  Questo blog è strettamente legato ad un progetto che si chiama Ortobello Road, di cui sono la referente, che si occupa di educazione sostenibile, sobrietà di stili di vita e auto-produzione alimentare. Proprio dall'auto produzione di pane, è nata l'esigenza di raccogliere tutte le ricette, che invento ed utilizziamo in famiglia  sia io che gli amici.
E' nata prima la pagina in Face Book "Pan di Pane", dove raccolgo tutto ciò che nel web può essere utile per imparare a fare il pane in famiglia: idee, video tutorial, ricette, tecniche e le più belle foto dei pani di grandi maestri o solo appassionati di panificazione domestica.
Mi potete trovare nella raccolta a schede "I grandi Maestri della Pizza" Edizioni Master , dove le mie ricette di pane affiancano le pizze e focacce dei più famosi pizzaioli italiani e in futuro sulla rivista "La prova del cuoco" come su altri prodotti di Edizioni Master.
Alcune mie ricette sono ospitate anche sul blog bilingue (italiano ed inglese) "Viva la Focaccia" del mitico Vittorio il più famoso panificatore italiano negli U.S.A.
Sono costantemente presente anche nel gruppo Face Book "La Pasta Madre" di cui la magnifica padrona di casa è  Alessia Bertoncini. Visto che risultava un po difficile recuperare in tanto materiale, le mie ricette, è nato anche questo Blog...spero possiate trovarvi qualcosa d'interessante.
Buona panificazione!!!
Pat


Per contattarmi l'e-mail è:
pandipane . pat @ gmail . com

se volete seguirmi mi trovate:
App gratuita "TuttaPat"
Kindle Fire gratuito "TuttaPat"
pagina Face Book di "Pan di Pane" ,
profilo Face Book di Patrizia Tentori "Patrizia Tentori (Pat Pan di Pane)" ,
pagina Face Book di "Ortobello Road (blog)" ,
Blog Ortobello Road ,
pagina Face Book di "Simple Root" ,
Rubrica "Simple Root" su PaperPoject,
Blog di Vittorio "Viva la Focaccia" .
Gruppo di Alessia Bertoncini "La Pasta Madre".

37 commenti:

  1. bellissimo blog...le ricette sono molto chiare e dettagliate...grazie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te per l'appezzamento.
      ciao Pat.

      Elimina
  2. complimenti!!!...un blog davvero interessante e bello da seguire...ti ho conosciuta solo adesso attraverso la tua pagina di FB, nella quale sono approdata solo stasera...anch'io sono "amante", e mi diletto e distendo molto nell'esserlo, dell'auto produzione, specie di pane e dolci ma di tutto un po' di mangereccio e cosmetica...molto contenta di averti "incontrato" in questo infinito web...ciaoooooo

    Rosalba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Rosalba,
      di essere arrivata si qui tra i fili della "rete" e di condividere le mie passioni.
      Ciao Pat

      Elimina
  3. un blog meraviglioso !!! grazie :)

    RispondiElimina
  4. E' qualche anno oramai che in casa mia si autoproduce il pane e da qualche mese ho fatto nascere e dato da mangiare alla mia pasta madre. Alla ricerca di ricette e consigli sul suo utilizzo ti ho trovato e credo che inizierò a seguirti con interesse.

    Colgo l'occasione per invitarti ad un contest sul mio blog che ho aperto con un'amica con cui condividiamo la passione per la cucina e la voglia di sostenere un'autoproduzione alimentare, come te!!

    http://www.deliziandovi.it/2013/04/impastiamo-il-nostro-secondo-contest/

    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ringrazio! anche se sono un po presa in questo periodo.
      Pat

      Elimina
  5. Ciao Patrizia, mi interessano molto le tue ricette. E vorrei seguirti (cioè ricevere le notifiche quando pubblichi una nuova ricetta). Inseriresti il gadget dei followers ?

    RispondiElimina
  6. bellissimo blog complimenti e grazie delle condivisioni
    Maddalena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'apprezzamento!
      ciao Pat

      Elimina
    2. complimenti davvero... stasera proverò a fare un pane seguendo le tue istruzioni

      Elimina
  7. Complimenti per tutto ciò che fai e i tuoi progetti che potrei condividere in pieno se non vivessi in una grande metropoli caotica-


    Mary Gemmellaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ringrazio , scusa se mi ero persa il tuo messaggio! Pat

      Elimina
  8. complimenti ! da oggi ti seguirò con molto piacere! ho deciso che ri-inizio a produrmi il lm, quindi prenderò consigli preziosi nel tuo blog.
    ciao e alla prossima!
    tizi
    http://blog.alice.tv/cucchiaioemattarello

    RispondiElimina
  9. Ciao e' la prima volta che visito il tuo blog cercando una ricetta per pane con i buchi,neanche Sara Papa e' riuscita a farmi peparare un buon pane........................scommetto ch tu ci riuscirai hai il viso di una signora che ama quello che fa in modo semplice e naturale .
    Provero' questa ricetta e.................ti faccio sapere!!!!! grazie comunque per esserci se non sara' come dico..... sara' comunque al solito colpa mia GRAZIEEEEEEEEEEEE A PRESTO E BENEEEE spero dimenticavo .....sono MARIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria, se trovi dei problemi riscrivimi pure che vediamo di capire dove sta il problema e risolverlo assieme!
      buon pane! Pat

      Elimina
  10. Complimenti!!!! Blog bellissimo, ricette straordinarie!!! continua così!!!! mi metterò presto all'opera per preparare i cornetti integrali con le tue istruzioni!
    Cinzia

    RispondiElimina
  11. complimenti !! blog interessante !! io sono alla terza generazione nel settore della panificazione e il mercato va alla grande !!! andrea turri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea,
      detto da te che sei "figlio d'arte" è un gran complimento, grazie!!
      Buon Pane ! Pat

      Elimina
  12. ho scoperto solo oggi il tuo splendido blog, cercando in rete per imparare come usare il licoli; sono alle primissime armi, il mio licoli e' ancora nella fase di sviluppo, speriamo bene!
    Grazie della generosiata' con cui condividi tantissime informazioni; se potessi fare una richiesta, mi piacerebbe imparare una versione di biscotti del lagaccio e di baicoli che sono tradizionalmente fatti con la pasta madre.
    Grazie di tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Anna,
      io non amo molto i dolci, lo sentirai spesso nei miei commenti, ma cercherò informazioni su come farli, fin'ora non mi ero ancora posta il problema, grazie dell'idea e degli apprezzamenti !!! Pat

      Elimina
    2. grazie ancora Pat. A dire il vero come te non amo i dolci "dolci", e sia i biscotti del lagaccio che i Baicoli lo sono pochissimo, proprio per questo li vorrei provare a fare.
      Comunque, i miei tentativi di creare il licoli ad ora sono falliti miseramente: ho provato con farina, acqua e yogurt, con sola segale e acqua, con farina acqua e miele, con farina e succo di mela fermentato...nulla. Inizia che sembra anche bello arzillo, e poi si ferma, diventa colloso, e poi perde vitalita'. Sinceramente non so cosa altro fare, e mi dispiace moltissimo perche' ci tenevo davvero a iniziare a panificare con lievito naturale.

      Elimina
    3. per avviare la pasta madre hai provato il metodo che ho pubblicato in un post prima di Natale???? se hai bisogno di aiuto non hai che chiedere! Pat

      Elimina
    4. Grazie! Quello che mi confonde e' la temperatura a cui tenere l'impasto iniziale perche' fermenti. Su alcune fonti ho letto a temperatura sui 20-22C, perche' il caldo farebbe sviluppare altri batteri che sarebbero dannosi; altrove dice a temperatura tra i 25 e i 28C, senno' fa troppo fresco e le colture dei lieviti non si sviluppano. Altri dicono semplicemente temperatura ambiente. Dove vivo io e' freddissimo in questa stagione, anche 10-12C sotto zero, e in casa da me la temperatura si aggira intorno ai 21-23C. Ho provato a tenere le varie colture a diverse temperature, stesso risultato. Iniziano, fanno un po' di bollicine, poi si afflosciano, diventano collose come la gomma da masticare, e poi addio. Non c'e' piu' modo di resuscitarle.
      Scusa la lungaggine!

      Elimina
  13. ti ho scoperta sul gruppo Facebook di Paoletta, non ho potuto evitare la curiosità di approfondire dopo aver visto il tuo ultimo splendido pane! Meraviglioso! Grazie per il contributo! :) Giulia

    RispondiElimina
  14. troppo bassa non va bene perchè i lieviti non si sviluppano, i batteri latti tipici della pasta madre hanno bisogno di calduccio...ma non sopra i 30°C perchè se no aumentano troppo! sui 24-27°C mi sembra buona come temperatura per far sviluppare un po tutti!!! i batteri patogeni e le muffe, una volta che i batteri lattici hanno acidificato l'ambiente, non attecchiscono più!!!

    RispondiElimina
  15. Ciao Pat, ti ho scoperta solo oggi curiosando in rete . Spero tu possa aiutarmi! . Da qualche mese mi sono fatta costruire un piccolo forno a legna nella tavernetta perché ho la passione per la panificazione....ma sono autodidatta! cercando di imparare guardo sul web e mi sono imbattuta su ricette che parlano di tutto e il contrario di tutto .Sono molto confusa ! e mi sono ritrovata a mescolare ricette senza sapere quale sia la giusta. Sul tuo blog ho trovato ricette che mi sembrano "giuste" .Passiamo alle mie domande : mi puoi dare la ricetta del pane con PM solida cotta nel forno a legna? dalle mie parti si usa molto il pane casareccio ,ma le signore che lo fanno l'ho impastano la sera e gli danno già la forma e al mattino l'ho infornano! come fanno? poi avendo il forno a legna ho già provato varie ricette per fare le pizze a terra (tipo pizzeria) ma avvolte sono troppo croccanti avvolte troppo soffici ...mi daresti la ricetta? per ora vorrei imparare ha fare bene queste 2 cose poi proverò altro !Aspetto una tua risposta ansiosa di provarle. Un grazie affettuoso Luisa.

    RispondiElimina
  16. ciao Luisa,
    io purtroppo non ho esperienza su l'utilizzo del forno a legna, io sono autodidatta e il mio impegno è volto a fare degli ottimi panificati adattandoli alle condizioni casalinghe e quindi ai normali forni da cucina. Io ti consiglierei di andare da chi come te ha il forno a legna e confrontarti direttamente con loro...io purtroppo non riesco ad aiutarti. Ho delle nozioni ma molto povere perchè tratte solo da informazioni lette. Ho delle ricette impastate la sera , messe quasi subito a lievitare in cestino e cotte il giorno sucessivo, devi avere la pazienza di provarle e vedere se si adattano a questo tipo di cottura.

    RispondiElimina
  17. Ti ho scoperto per caso e aspetto sempre i tuoi post; da un po' di tempo mi sono appassionata alla panificazione e sono sempre alla ricerca di imparare cose nuove. Complimenti per le ricette e per le spiegazioni veramente molto dettagliate. Molto brava
    Paola

    RispondiElimina
  18. Ciao, ti ho conosciuto qualche mese tramite viva la focaccia e ho sperimentato le tue ricette. la prima è stata quella delle brioches con la zucca, poi l'ho fatto a plumcake un paio di volte, mi sono venute al primo tentativo, così ho provato altre ricette: pane di semola rimacinata con le 2 lievitazioni, semintegrale con la birra, con il lievito non rinfrescato, e poi non mi ricordo!
    adesso ho il problema del caldo!!!! l'impasto mi si trasforma in una poltiglia lievitata.... ti devo dire che col caldo non ho provato la lievitazione nel cesto.
    ricordo che l'estate scorsa non ho fatto pane e mi era morta la pasta (a me dura anche 3 settimane).

    in più: quando metto a lievitare l'impasto in un cesto (ho un cesto di vimini(????) metto un canovaccio cosparso di farina) e poi lo ribalto per la cottura, la superficie che era sul fondo del cesto, che poi mi ritrovo sopra, si è un po' seccata e i tagli implodono un pochino perché la superficie non è morbida.
    per esempio oggi è una giornata ideale perché fresca, ma non ho o tempi per poter panificare!!!!
    grazie mille!

    RispondiElimina
  19. bello vivalafocaccia

    RispondiElimina
  20. Ciao pat.. Ti seguo da poco e mi ha illuminato la possibilità di sostituire le uova con la lecitina. Mi spieghi meglio il principio? Mi serve poi capire se x le dosi posso mantenere in maniera standard i 5gr+50 di acqua un po' per tutte le ricette..grazie mille!

    RispondiElimina
  21. Sono felice di averti trovarta. Adoro impastare e fare pane. Grazie un 😙

    RispondiElimina

Lasciami un commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...