mercoledì 4 giugno 2014

Ricetta Treccia Argentina con erbe aromatiche


Visto che questa ricetta è stata accolta con molto entusiasmo, propongo subito una semplicissima ma gustosa variante della ricetta base della Treccia Argentina all'olio d'oliva.
Il risultato è sempre un gran successo malgrado la facilità di realizzazione.

Poolish (idratato 100%):
10 gr di Pasta Madre (solida o liquida poco importa),
100 gr di acqua e
100 gr di Farina tipo 0 (bio) o una farina forte.
Se vote usare il lievito di birra:
Preparate il poolish con 1 gr di lievito in panetto + 100 gr di acqua + 100 gr di farina = 200 gr di poolish da utilizzare in ricetta. Si possono aggiungere ancora 2-4 gr di lievito nell'impasto della ricetta.
Impastare, coprire e lasciare riposare a temperatura ambiente per una notte, circa 8-12 ore o più a secondo della temperatura.
Se si vuole usare Pasta Madre solida (idr. 40-50%):
sostituire al  poolisch 150 gr di Pasta Madre rinfrescata e integrare 50-60 gr di acqua all'impasto, per ribilanciare l'idratazione complessiva.


Ingredienti: 
200 gr di Poolish (come spiegato sopra) oppure Licoli rinfrescato e maturo,
150-170 gr di acqua,
5-8 gr di malto, zucchero o miele,
400 gr di  Farina tipo 0 (bio),
10-12 gr di sale,
15 gr di olio EVO per l'impasto e dell'olio da spennellare sopra dopo aver fatto la treccia.

Emulsione da mettere dopo la cottura: 
20 gr di acqua,
3 gr di sale (mezzo cucchiaino),
20 gr di olio EVO e
mix d'erbe aromatiche finemente tritate.
In questo caso ho fatto un mix con:
rosmarino, salvia, timo, origano, erba cipollina, basilico, aglio e 1/2 peperoncino.
Meglio prepararla qualche ora prima della cottura , così l'olio ha tempo di amalgamarsi con gli aromi.
Sbattere bene con una forchetta gli ingredienti, lasciare riposare per spennellarla sulla treccia subito dopo la cottura.

Procedimento:
Impastare, a mano o con l'impastatrice, sciogliendo prima il Poolish e il malto (zucchero o miele) con l'acqua ed aggiungendo successivamente la farina ed il sale, l'impasto deve essere sodo e non molle.
Quando saranno quasi incordati inserire l'olio.
Portare ad incordatura ottenendo un impasto liscio ed omogeneo.
Mettere in una ciotola unta a lievitare, in luogo caldo 26-27°C, coprendo il contenitore.

Attendere il raddoppio del volume dell'impasto.
Rovesciare sul piano infarinato, sgonfiare delicatamente e ripiegare l'impasto.
Attendere 10-20 minuti e stenderlo con un mattarello o con le mani, sempre con delicatezza.


Con una rotella da pizza tagliare in 9 o 12 strisce. Lasciare unite le strisce da un lato
Intrecciare le strisce ottenute tenendole in 3 gruppi e creare la treccia.


Spostarla delicatamente sulla teglia da cottura foderata con carta da forno.

Spennellare con olio la superficie e coprire con pellicola.
Riporre in luogo caldino  per la lievitazione finale.

Cottura:
Scaldare il forno a 160°C, cottura statica, infornare la teglia tenendola al livello più basso del forno.
Poco dopo infornato aumentare la temperatura a 175-180°C.
Cuocere in totale per 35-40 minuti, fino a doratura della superficie.
Sfornare, appoggiare su una gratella e, ancora caldo, spennellare bene su tutta la superficie l'emulsione con le erbe aromatiche (realizzata come spiegato sopra).
Lasciare sulla gratella fino a completo raffreddamento.

17 commenti:

  1. E' un vero spettacolo!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Mi sembra di sentire il profumo fa qua :P

    RispondiElimina
  3. O_O ma che spettacolo che è!!!!!!!! mi piace questa versione con le erbette.. da fare quanto prima!!!!! smackk

    RispondiElimina
  4. Da provare immediatamente! Un chiarimento, per il poolish la pm va rinfrescata prima o posso usarla non rinfrescata? Grazie Pat e complimenti per questa nuova creazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se è in buono stato (rinfrescata il giorno precedente) va bene messa direttamente nel poolish

      Elimina
  5. Ma è bellissimaaaaa!!! Grazie per l'idea, appena la faccio te lo dico ;)

    RispondiElimina
  6. Pat che dire, sei sempre bravissima!
    Un bacione

    Simo

    RispondiElimina
  7. E' una meraviglia questa treccia e poi con questi aromi deve essere veramente fantastica,peccato che ora inizia a fare tanto caldo e accendere il forno mi mette pensiero :(
    Buon fine settimana e grazie per la meravigliosa idea.
    Isabella

    RispondiElimina
  8. salve sono antonella,mi hanno fatto dono della pasta madre e ho cominciato a fare esperimenti(alcuni riusciti altri meno).grazie per le ricette spiegate bene bene anche per i novellini come me.
    all'arrivo dell'estate io solitamente metto il forno in ferie perchè abito in una casa molto calda ma vorrei poter conservare la pasta madre senza i consueti rinfreschi,sarebbe uno spreco,quindi chiedo se si può congelare.grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, si può congelare, poi basta fare qualche rinfresco quando la si fa tornare in vita

      Elimina
  9. ti seguo sempre con piacere anche se ho poco coraggio con il LM! e queste mi piacciono un sacco.
    magari con l'arrivo delle ferie mi metterò più di impegno..
    grazie cara a presto
    Simo

    RispondiElimina
  10. ti volevo chiedere un'informazione se possibile
    lavorando fuori casa tutto il giorno, volevo sapere se ad esempio faccio un poolish e lo uso nel tardo pomeriggio è un problema?
    e anche nel caso della lievitazione dell'impasto..so che non va bene nemmeno oltrepassare un tot di ore. ma come posso regolarmi? c'è una regola ben precisa? fino a che non avrò ben chiara questa cosa, non potrò cimentarmi in altre lavorazioni a meno che ...non sia in ferie :(
    grazie ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci sono sul blog ricette calibrate su chi lavora fuori casa, in modo da incastrare bene gli orari. Delle pause in frigor possono aiutarvi.

      Elimina
  11. Ciao Pat! Scusa la domanda stupida ma sono una novellina e certi termini mi fanno spuntare un ENORME punto interrogativo in faccia. Quanto deve riposare il poolish dopo averlo fatto? E soprattutto: deve essere ricoperto completamente o deve respirare?

    grazie mille per l'aiuto e ciao!
    Laura

    RispondiElimina
  12. Ho visto anche l'altra: sono stupende!!

    RispondiElimina

Lasciami un commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...