martedì 3 giugno 2014

Ricetta Treccia Argentina all'olio d'oliva

Questa ricetta mi è stata richiesta da Paolo Giacomini (il creatore della mia App), la cui famiglia apprezza molto questo pane estremamente soffice e focaccioso.
Già le foto in anteprima che ho pubblicato stanno riscuotendo molto successo. Ed ecco a voi la ricetta  gustosa e leggera, è un pan focaccia molto originale e di grande effetto.

Poolish (idratato 100%):
10 gr di Pasta Madre (solida o liquida poco importa),
100 gr di acqua e
100 gr di Farina tipo 0 (bio) o una farina forte.
Se vote usare il lievito di birra:
Preparate il poolish con 1 gr di lievito in panetto + 100 gr di acqua + 100 gr di farina = 200 gr di poolish da utilizzare in ricetta. Si possono aggiungere ancora 2-4 gr di lievito nell'impasto della ricetta.
Impastare, coprire e lasciare riposare a temperatura ambiente per una notte, circa 8-12 ore o più a secondo della temperatura.
Se si vuole usare Pasta Madre solida (idr. 40-50%):
sostituire al  poolisch 150 gr di Pasta Madre rinfrescata e integrare 50-60 gr di acqua all'impasto, per ribilanciare l'idratazione complessiva.

Ingredienti: 
200 gr di Poolish (come spiegato sopra) oppure Licoli rinfrescato e maturo,
150-170 gr di acqua,
5-8 gr di malto, zucchero o miele,
400 gr di  Farina tipo 0 (bio),
10-12 gr di sale,
15 gr di olio EVO per l'impasto e dell'olio da spennellare sopra dopo aver fatto la treccia.

Emulsione da spennellare dopo la cottura: 
20 gr di acqua,
3 gr di sale (mezzo cucchiaino) e
20 gr di olio EVO.
Sbattere bene con una forchetta e spennellarlo sulla treccia subito dopo la cottura.

Procedimento:
Impastare, a mano o con l'impastatrice, sciogliendo prima il Poolish e il malto (zucchero o miele) con l'acqua ed aggiungendo successivamente la farina ed il sale, l'impasto deve essere sodo e non molle.
Quando saranno quasi incordati inserire l'olio.
Portare ad incordatura ottenendo un impasto liscio ed omogeneo.
Mettere in una ciotola unta a lievitare, in luogo caldo 26-27°C, coprendo il contenitore.

Attendere il raddoppio del volume dell'impasto.
Rovesciare sul piano infarinato, sgonfiare delicatamente e ripiegare l'impasto.
Attendere 10-20 minuti e stenderlo con un mattarello o con le mani, sempre con delicatezza.
Con una rotella da pizza tagliare in 9 o 12 strisce. Lasciare unite le strisce da un lato
Intrecciare le strisce ottenute tenendole in 3 gruppi e creare la treccia.
Spostarla delicatamente sulla teglia da cottura foderata con carta da forno.

Spennellare con olio la superficie e coprire con pellicola.

Riporre in luogo caldino  per la lievitazione finale.

Cottura:
Scaldare il forno a 160°C, cottura statica, infornare la teglia tenendola al livello più basso del forno.
Poco dopo infornato aumentare la temperatura a 175-180°C.
Cuocere in totale per 35-40 minuti, fino a doratura della superficie.
Sfornare, appoggiare su una gratella e, ancora caldo, spennellare bene su tutta la superficie l'emulsione con l'olio d'oliva  (realizzata come spiegato sopra).
Lasciare sulla gratella fino a completo raffreddamento.

Varianti ed idee:
si possono cospargere semi di papavero o sesamo sulla superficie dell'impasto prima d'infornare o semplicemente aggiungere all'emulsione un trito d'erbe aromatiche (vedi la ricetta Treccia Argentina con Erbe Aromatiche).
O molto semplicemente fare dei nodini, con le strisce d'impasto.
. . . comunque sarà irresistibile!
Si possono realizzare anche dei semplicissimi nodini, annodando una striscia d'impasto.


29 commenti:

  1. è una meraviglia.......segno subito la ricetta

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. stupenda!!! finalmente , grazie Pat.
    una sola domanda:se uso licoli non ho bisogno del poolish? sto giusto rinfrescando oggi.
    bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. puoi utilizzare anche il licoli rinfrescato certo.

      Elimina
  4. Bellissima ricetta la provo subito!! Un unico dubbio: come va ripiegato l'impasto dopo averlo sgonfiato? A tre? Su se stesso? Dalla foto non capisco! Grazie in anticipo per il chiarimento!
    Gabriella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a 3 va bene, è giusto per farlo diventare un rettangolo, più facile poi da appiattire

      Elimina
  5. L'ennesimo capolavoro della cara Pat. Sei irraggiungibile ;)

    RispondiElimina
  6. waw, l'aggiungo subito nei segnalibri della tua app!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. benissimo...non avevo dubbi conoscendoti! <3

      Elimina
  7. Mamma mia questa treccia!!! Mi sembra già di sentirla in bocca! Le immagini le rendono sicuramente giustizia. Che dire? La proverò senz'altro! Ormai in materia di lievitati sei il mio punto di riferimento!!!!! Grazie! Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Fantastica Pat! Mi piace molto l'effetto estetico che ne viene fuori ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. t'assicuro che il meglio lo apprezzi assaggiandola!

      Elimina
  9. Quindi, col poolish pronto, impasti la mattina e inforni per cena?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si è pronto prima di cena, pomeriggio tardo diciamo ...per l'aperitivo è perfetto!

      Elimina
  10. Questo dovrebbe piacere Anche a mia figlia che non ama i.pani rustici

    RispondiElimina
  11. splendido! Ben spiegato tutto il procedimento, anche for dummies come me, che devo panificare con un sacco di senza e con il lievito di birra.
    Buona serata e sorrisi per te:-D

    RispondiElimina
  12. per la prima lievitazione 3 ore a 27° bastano? La ricetta dice di aspettare il raddoppio, ma non sono capace di regolarmi ad occhio (infatti per il pane uso la pallina in acqua!) E la lievitazione finale quanto dovrebbe durare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è difficile dare degli orari visto che variano molto in riferimento alla temperatura.

      Elimina
  13. Semplicemente meravigliosa..posso usare la buratto con farina zero????? grazie Pat e ancora complimenti :D

    RispondiElimina
  14. Ciao Pat, questo panlo faccio praticamente un tutte le settimane e ci fa impazzire!
    Volevo chiederti sono una cosa, a me dopo cotto non si uniforma come si vede qui in foto, rimangono i tre gruppi da intrecciare un po‘ separati, non so se sono riuscita a spiegarmi. Magari la prossima volta posto foto su fb. Sembra un problema di lievitazione ma anche l'ultima volta l'ho fatto lievitare 2 ore insieme al pane bigusto e quello é lievitato benissimo, ma la treccia non mi é mai diventata bella cicciotta! Il tipo di formatura per caso incide sui tempi di lievitazione? Grazie mille!
    Silvia

    RispondiElimina
  15. Salve Pat,complimenti per il blog.Avrei bisogno di alcuni chiarimenti su questa meravigliosa treccia argentina.Se nel poolish metto 1 grammo di lievito,nell'impasto devo aggiungerne ancora oppure viene bene anche così?E poi quante ore ci impiegherà per lievitare?Ho letto un commento dove c'era scritto che si impastava la mattina e si sfornava la sera.Sicuramente per chi usa la pasta madre vero?Ti ringrazio in anticipo.Raffaella.

    RispondiElimina
  16. Ciao Pat, questo pane è meraviglioso e ho proprio deciso di provare a farlo, sia con le erbe aromatiche che liscio così, perfetto secondo me sia con dell'affettato che con delle marmellate. Mi chiedevo... se volessi una versione "Dolce" con gocce di cioccolato, quando le inserisco nell'impasto secondo te?
    Buona giornata
    Ciao Manu

    RispondiElimina
  17. L'imbranata della tecnologia è in azione. Ciaoooo.
    Dopo qualche esperimento non troppo riuscito, oggi sembra essere la giornata buona. Ho anche capito come fare le pieghe. Il mio pan carrè procede molto bene. Attendo la cottura, il taglio e l'assaggio.
    Per questa treccia, stupendamente bella e sicuramente buona, vorrei prepararla dolce. Per cortesia mi puoi dare le coordinate giuste?

    RispondiElimina
  18. Ciao, mi piacerebbe preparare questa meravigliosa treccia in versione dolce. Mi puoi dare per cortesia le coordinate giuste?

    RispondiElimina
  19. Non ho capito come intrecciare questo pane (confesso che non so fare le trecce!). C'è qualche video che spiega come intrecciarlo? Grazie e complimenti!

    RispondiElimina

Lasciami un commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...