venerdì 6 settembre 2013

Ricetta Impasto semplice per dolci a mano, in ciotola.

Come per Pane o per  Focacce e Pizze è possibile creare un buon impasto, ben incordato, anche semplicemente in una ciotola. Ad esempio con l'impasto per Brioches Facili è possibile ottenere una massa liscia , estensibile e compatta impastando a mano. 

Impasto dolce realizzato a mano in ciotola.
Ecco come:
1- In una ciotola aiutandovi con un cucchiaio o una spatola, iniziare a mettere il lievito (se solido scioglierlo leggermente) e unirvi mescolando l'uovo o per i Vegani o intolleranti un'emulsione di lecitina di soia.
Poi poco alla volta inserire i liquidi (latte o acqua) alternati alla farina, terminati i liquidi passare ai grassi come olio o burro e terminata la farina proseguire con lo zucchero (potete mettere insieme il sale). Se ci sono liquori o aromi metteteli pure anche a chiusura. L'impasto ora apparirà come una massa grossolana e appiccicosa, con i granelli di zucchero non ancora sciolti. Lasciate riposare 10 minuti coprendo la ciotola
2- Sempre all'interno della ciotola, tirare leggermente l'impasto e ripiegarlo su se stesso, facendo girare la ciotola in modo da piegare l'impasto in tutte le direzioni, poi lasciare riposare, possono bastare pochi minuti.
3- Ripetere come sopra (punto 2) alcune volte, l'impasto sarà sempre più liscio e meno appiccicoso.
4- Quando tirando l'impasto, sarà bello estensibile e inizierà a formarsi una massa liscia e compatta, oleare il piano di lavoro, dare le ultime pieghe e pirlare l'impasto.
5- Riporre l'impasto, in una ciotolina oleata, a riposare, ben coperto per non far seccare la superficie.
Impasto dopo aver amalgamato tutti gli ingredienti grossolanamente.
Dopo il riposo e aver "tirato e ripiegato" l'impasto qualche volta.
Un'altro breve riposo e ancora pieghe
stirando delicatamente l'impasto.
Come sopra, tra un riposo e l'altro
non servono tempi lunghi ma anche pochi minuti.


Ora si può passare su un piano leggermente oleato, ripiegare per l'ultima volta e pirlare l'impasto.
La massa perfettamente liscia si può mettere in una ciotolina, leggermente oleata,
pronta a lievitare, coprendola con un coperchio o con della pellicola per alimenti.
P.S. il seguente impasto è stato realizzato con farine estremamente deboli, le più difficili da incordare perchè con pochissimo glutine, il risultato è estremamente soddisfacente. Con farine forti sarebbe stato ancor più facile e veloce!

16 commenti:

  1. Bellissimo e dettaglaito post ... da te c'è solo da imparare ;) buon week end cara Pat

    RispondiElimina
  2. un bellissimo e preciso post, complimenti mi piace il tuo modo di spiegare!
    PS però con una planetaria è tutta un'altra storia:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pensa che ho sia la planetaria che l'impastatrice e non le uso, trovo che impastare a mano sia magnifico...e poi non ha tutte le attrezzature da ripulire!!!
      Pat

      Elimina
  3. posso sapere che farine deboli hai usato? io faccio sempre fatica a incordare gli impasti (è vero che uso in gran parte farine integrali). Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo l'ho provato con farina 0 e farro (tra l'altro indebolito leggermente) quindi con W poco sopra i 100...non è male il risultato.
      Pat

      Elimina
  4. i tuoi impasti sono sempre stupendi!

    RispondiElimina
  5. il tuo blog mi piace molto. sono una nuova adepta della pasta madre e ti ho scoperta attraverso il gruppo "la pasta madre" da FB, lì ho trovato tanti consigli utili e mi sei stata segnalata per le brioches, ora vogio cimentarmi nelle brioches, integrali non ho la palanetaria e quindi impasto a mano. La mia PM è, suppongo, solida oggi l'ho rinfrescata (peso PM stesso di fariana e metà peso di acqua) per fare le brioches questa sera. cosa intendi per "pirlare" l'impasto? facco solo pane integrale ma la PM è di farina manitoba bio. il pane mi viene sempre un po "gnucco" anche se sto migliorando, ad esempio usavo il forno troppo basso. Hai qualche consiglio? grazie Donatella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per "Pirlare" l'impasto s'intende fare la palla , appoggiarla su un piano e farla girare su se stessa usando entrambe le mani. Serve a tirare bene l'impasto e a farlo spingere internamente verso l'alto. E' molto utilizzato come metodo per far spingere meglio l'impasto dei grandi lievitati come il panettone. Troverai dei video su You Tube, io per ora non sono ancora organizzata per farne. Il pane gnucco può dipendere da una lievitazione non corretta o da un lievito troppo debole o sbilanciato. Dovrei vedere delle foto !

      Elimina
    2. Grazie della spiegazione, La foto del pane la posto ora su FB gruppo la pasta madre, mi chiamo Donatella piazza, questo pane l'ho fatto con la farina pietra 9. l'ho impastato con le mani 10 min. 150 PM semi solida 300 farina 150 acqua. lasciato riposare tutta la notte nella ciotola nel forno spento, poi rovesciato sulla placca, fatti due tagli coperto con copertina per altra oretta e infornato a240 per 10 min e poi 200 per altri 20. Che ne pensi? ora sto impastando le tue brioches int. Speriamo in bene!!!

      Elimina
    3. ho visto la foto, il risultato è ottimo come ti ho già fatto sapere nel gruppo.

      Elimina
  6. Pat sei mitica, grazie per le tue ricette, soprattutto quelle vegane!
    Sto provando a fare queste brioches, ho appena impastato (a mano, col tuo metodo in ciotola) e domani le finirò. È la prima volta quindi non mi aspetto grandi risultati, ma non vedo l'ora sia domani :)
    Senti volevo chiederti una cosa, per chiarezza: quando dici 70 g di olio, intendi proprio grammi, vero? Non ml.
    So che tu sei una persona seria, però su internet si trovano spesso ricette sconclusionate con i g e ml a caso, senza tener conto che finché è acqua g = ml, ma con altri liquidi la proporzione non è la stessa.

    Grazie ancora e scusa per la pedanteria :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco ho pure sbagliato post, volevo commentare questo http://pandipane.blogspot.it/2013/09/impasto-per-brioches-facili-versione.html LOL

      Elimina
    2. io per non far confusione uso misurare tutto e solo in grammi anche i liquidi, per non incasinarmi la vita! Pat

      Elimina
  7. Grazie, utilissimo!

    RispondiElimina

Lasciami un commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...